I benefici – nuoto

Il nuoto per i bambini ed i ragazzi

Il nuoto da tempo è considerato uno sport completo, adatto ad ogni età, tra l’altro si può iniziare a praticarlo fin da quando si è molto piccoli, che è in grado di fare lavorare i muscoli senza sforzi eccessivi e che si rivela utile per rendere più elastica la colonna vertebrale e per migliorare la postura.

Il nuoto è uno sport che interessa la muscolatura nella sua globalità, ma, è soprattutto la parte superiore del corpo a essere sollecitata (i muscoli maggiormente interessati sono trapezi e deltoidi, relativamente i pettorali); il nuoto, praticato con una certa costanza, è in grado di accrescere varie caratteristiche, la resistenza, la forza, la coordinazione, la velocità di reazione e le capacità dell’apparato cardiorespiratorio. È indicato sia per i maschi che per le femmine

 

Il nuoto per gli adulti

Nuotare regolarmente può offrire numerosi benefici per la nostra salute e per il nostro corpo. Ecco alcuni dei principali effetti positivi del nuoto, che saranno più evidenti se ci dedicheremo a questo sport almeno 1 o 2 volte alla settimana.

–  Allenamento
Il nuoto permette al nostro corpo di mantenersi in allenamento costante senza un impatto eccessivo sull’apparato scheletrico. Infatti, quando ci troviamo immersi in acqua, il nostro corpo appare molto più leggero e i movimenti sono più semplici. Il nuoto può essere utile per chi ha problemi ai muscoli o alle articolazioni.
– Forza e tono muscolare
Nuotare aiuta ad accrescere la forza e il tono muscolare. Il nuoto ci offre la possibilità di effettuare degli esercizi di resistenza che permettono di mantenere il benessere dei muscoli.
– Flessibilità
I movimenti del nuoto permettono alle articolazioni e ai legamenti di mantenersi flessibili. Ogni bracciata favorisce l’allungamento dei muscoli. Dopo una nuotata, è bene praticare alcuni esercizi di stretching dolce nella piscina ad acqua calda
– Cuore
Il nuoto si rivela utile anche per supportare la salute el cuore. Oltre a rafforzare i muscoli pettorali, delle spalle e degli arti, il nuoto dona energia proprio al cuore, il muscolo più importante del nostro corpo. Secondo l’American Heart Association, 30 minuti di attività fisica al giorno, compreso il nuoto, possono aiutare a ridurre il rischio di patologie cardiache.
– Controllo del peso
Il nuoto è uno degli sport che permette di bruciare il maggior numero di calorie. Il quantitativo esatto dipende dalla fisiologia di ciascuno e dall’intensità degli allenamenti, ma in generale in 10 minuti di nuoto si bruciano circa 60 calorie. E nuotando a farfalla si arriverebbe addirittura a 150 calorie.
– Asma
L’esercizio in piscina potrebbe aiutare ad evitare gli attacchi d’asma durante l’attività fisica in coloro che ne sono soggetti. Secondo alcuni studi, inoltre, in caso di asma il nuoto potrebbe rappresentare un toccasana per la salute. In particolare, uno studio pubblicato sulla rivista scientifica Repsirology ha evidenziato che il nuoto può risultare molto benefico per i bambini che soffrono d’asma.
– Colesterolo
Grazie all’esercizio aerobico, il nuoto può essere d’aiuto per mantenere il colesterolo in equilibrio. Inoltre l’esercizio aerobico aiuterebbe a mantenere in salute l’endotelio delle arterie, che con l’avanzare dell’età tende a perdere flessibilità. Aiuta le arterie ad espandersi e contrarsi, mantenendole in salute.
– Diabete
L’esercizio fisico costante, che può comprendere anche il nuoto, aiuta a ridurre il rischio di diabete di tipo 2 sia negli uomini che nelle donne. Ecco perché l’attività fisica viene spesso consigliata ai pazienti pre-diabetici, anche nella speranza di una perdita di peso e di regolare il colesterolo. Obesità e inattività sono infatti tra i fattori di rischio principali per il diabete di tipo 2.
– Stress
Nuotare aiuta a ridurre lo stress, stimola le endorfine e può donare una sensazione di relax simile a quella garantita dallo yoga. Come sempre, lo sport lavora sia sul corpo che sulla mente e il nuoto può essere considerato come un vero e proprio esercizio di meditazione, guidato dal ritmo dei movimenti e dal rumore dell’acqua.
– Longevità
Il nuoto aiuta a ridurre il rischio di morte prematura. I ricercatori della South California University hanno condotto uno studio che dimostra che chi sceglie il nuoto ha un rischio di morte inferiore anche del 50% rispetto a coloro che scelgono la corsa e la camminata o a chi non pratica nessuno sport. Gli esperti ritengono che il nuoto, dal punto di vista della longevità, sia benefico sia per gli uomini che per le donne.

Fonte: Greenme/sport e tempo libero