Si è svolto in piena sicurezza presso la Piscina Molinello l’incontro dei nostri atleti paralimpici Michele Marinelli e Mirko Angeletti, insieme alla loro allenatrice Marta Mencarelli, con i ragazzi di una classe del liceo Perticari. I ragazzi hanno potuto confrontarsi con i nostri campioni e parlare con loro di come lo sport in generale ed il nuoto in particolare abbia inciso positivamente nel loro recupero dopo un incidente importante che ha cambiato la loro vita. Ci piace condividere qui le parole che sono state scritte per loro dopo l’incontro:

“Li vediamo arrivare. Tratti marcati e sguardi sereni. Fisici d’atleta, e si sa che gli atleti non hanno solo un fisico muscoloso ma tutto esprime forza e stabilità. Fuori e dentro.
Maglietta rossa a maniche corte dalla quale ti aspetti uscire due braccia vigorose, e invece no.

Michele ha solo un braccio a disposizione ma nulla è fuori posto.
Poche parole, concise, che lasciano trasparire la determinazione; pause dove leggere la fragilità del ragazzo, dell’umano.
Una storia semplice, un incidente,  e si ricomincia.
Anche per Mirko una storia analoga accaduta forse in età più matura.
Uno sportivo che non ha mai smesso di esserlo, nonostante tutto. Il braccio c’è ma quello che non c’è più è il controllo, un peso.   Alla forza di gravità nessun riflesso miotatico in aiuto.
Tre allenamenti al giorno per non perdere il tono e vincere le leggi della fisica. Nuoto, bicicletta,  corsa, si convive con la fatica e si vive insieme , come catalizzati da una forza attrattiva, audace e generosa, Marta.
Tre amici, e sicuramente più di tre, che con una semplicità disarmante ci hanno lasciato senza parole.

Grazie a Marta Mencarelli, Michele Marinelli, Mirko Angeletti

Il Liceo  G. Perticari”